Middlesex di Jeffrey Eugenides

LA NOSTRA OPINIONE

TITOLO: Middlesex

AUTORE: Jeffrey Eugenides (Eugenides si è mostrato restio alle apparizioni in pubblico o a svelare dettagli della sua vita privata. Il suo romanzo Middlesex (2002) ha vinto il Premio Pulitzer per la narrativa 2003. Figura, inoltre, nell’elenco dei compilatori dei lemmi del Futuro dizionario d’America)

EDITORE: Mondadori

ANNO: 2002

PAGINE: 602

PREZZO:  9.80 Euro

CITAZIONE: “Il mondo esterno era finito. Ovunque fossi andato avrei sempre incontrato me stesso”.

OPINIONE: Un libro che non smetterà mai di essere apprezzato in quanto un intramontabile tesoro letterario. Middlesex è uno di quei romanzi che fa paura, perché ti mette di fronte, senza filtri, una realtà sempre attuale e cerca di far capire al lettore che bisogna, anzi, ci si deve far vedere per come ci si sente. È un libro che impone empatia su come a volte ci capitino situazioni più grandi di noi da affrontare. Grazie al suo stile mai drastico o pensate, Jeffrey Kent Eugenides fa scivolare la penna in maniera delicata sull’animo di chi è disposto ad aprirsi leggendo questo romanzo. È la dimostrazione di quanto essere diversi in un clima di cambiamento culturale possa essere pauroso, o al contrario, in sintonia con un mondo che sta cambiando. Eugenides cerca di non annoiare e di sorprendere, riuscendoci in pieno con questo romanzo graffiante e ,anticonformista e visionario, trasgressivo e intenso che vinse il Premio Pulitzer per la narrativa nel 2003.

PER LA SERIE:gli intramontabili

CONSIGLIATO PER: chi non pone limiti alla propria curiosità

Precedente Il club delle lettere segrete di Angeles Donate Successivo Le persiane verdi di Georges Simenon